Risuonatori di Helmholtz

Funzionamento

Si tratta di undici cavità sferiche in ottone di diverso volume; da un’apertura un suono mentre dall’altra esce il suono modificato dalla "risonanza" entro la cavità. La particolare forgia del collo era funzionale a due scopi: era possibile accostare il risonatore all'orecchio per ascoltare il suono in uscita, oppure poteva essere collegato, tramite un tubo in gomma, ad una "capsula manometrica" la quale, mediante l'ingresso di gas, permetteva di osservare una fiamma modulata in ampiezza dalle vibrazioni del suono in uscita dal risonatore.